Innovazione Sostenibile

null

HECO2: L'IDROGENO VERDE NEL SETTORE CERAMICO

Scienza e modelli analitici dimostrano inequivocabilmente come il cambiamento climatico sia in corso, ed ulteriori cambiamenti siano ormai inevitabili: la temperatura media del pianeta è aumentata di circa 1,1 °C dal 1880 con forti picchi in alcune aree (es. +5 °C al Polo Nord nell’ultimo secolo), accelerando importanti trasformazioni dell’ecosistema e rendendo fenomeni estremi più frequenti e acuti. Gli obiettivi globali ed europei al 2030 (European Green Deal) puntano ad una progressiva e completa decarbonizzazione del sistema (‘Net-Zero al 2050’). L’idrogeno verde occupa una posizione unica per contribuire agli obiettivi ambientali soprattutto nei settori industriali “hard-to-abate” come il Ceramico, spesso privi di opzioni di elettrificazione scalabili. Italforni crede fermamente nell’utilizzo dell’idrogeno verde prodotto in loco e, grazie ad un’intensa attività di ricerca iniziata nel 2019, oggi è in grado di offrire, prima al mondo, una soluzione sicura ed efficacie: HECO2

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Italforni è da sempre all’avanguardia nella progettazione e nel perfezionamento di sistemi finalizzati ad un uso intelligente delle risorse. Oggi sono disponibili diverse soluzioni che consentono sia di ottimizzare i consumi energetici dei propri forni, sia di recuperare l’energia laddove possibile.

D.R.H.A & I.R.H.A.Recupero di calore dal raffreddamento del forno che consente di recuperare grandi volumi di aria ad alta temperatura (anche oltre i 300 °C) senza perturbare l’ambiente interno al forno e quindi senza generare problemi al materiale

Combustione elettronica – Nuovo sistema di combustione gestito completamente a livello elettronico che consente un risparmio energetico globale fino al 20%. Il massimo rendimento di questo sistema lo si ottiene quando si unisce ad esso anche il recupero di calore con D.R.H.A. & I.R.H.A.

Valvola AR – Controllo pneumatico dell’aria. Si tratta di una soluzione semplice ed economica che consente un risparmio energetico fino al 15%. Studiata per operare con aria fino a 200°C permette una regolazione ad ampio spettro nel rapporto aria/gas in modo da regolare i bruciatori a seconda della zona del forno in cui si trovano.